Cairoli cala il Settebello: il titolo mondiale è suo!

Gp of Great Britain – Matterley Basin, 25.08.2013

Grande festa per Tony Cairoli e tutti i suoi tifosi
Grande festa per Tony Cairoli e tutti i suoi tifosi

MX1

Non c’era riuscito la scorsa settimana in Belgio. Ma a Matterley Basin Tony Cairoli non ha sbagliato nulla e per la settima volta si è laureato Campione del Mondo Mx1. Allo straordinario pilota messinese era sufficiente classificarsi undicesimo, ma non si è voluto accontentare e ha vinto la prima manche davanti a Desalle, il suo avversario più forte. In gara 1 è proprio Desalle ad aggiudicarsi l’Athena Get Holeshot Award e a spingere come un forsennato per staccare subito Cairoli. L’asso di Patti non molla e in pochi giri riesce a passare il transalpino e a staccarlo. Al traguardo il distacco fra Cairoli e Desalle è di 13.7 secondi. Dopo il traguardo il messinese si lascia andare ai festeggiamenti e va a raccogliere gli abbracci e i meritatissimi applausi dei tifosi. Gara 2 mostra un Cairoli non ancora sazio. Dopo la prima curva è nuovamente in testa, tallonato da Desalle, ma dopo poco la Ktm del neo campione improvvisamente si spegne. Quando riesce finalmente a ripartire è però precipitato in nona posizione. Dopo una rimonta che lo ha riportato a duellare con Bobryshev per la terza piazza, le continue noie tecniche lo costringono dapprima a rallentare e infine a rientrare ai box. Chiude la seconda manche al diciottesimo posto solo per onor di firma.

Gara 2 si chiude con la vittoria di Desalle davanti a Van Horebeek e Strijbos, mentre il podio è composto da Desalle sul gradino più alto, Strijbos e Bobryshev. Appuntamento con l’ultimo Gp della stagione a Lierop fra due settimane.

 

MX2

Orfana del neo campione Herlings, infortunatosi a Bastogne e fuori per il resto della stagione, il Gp di Gran Bretagna ha visto una grandissima bagarre fra i piloti della Mx 2. Gara 1 e Athena Get Holeshot Award sono conquistati dall’australiano Dean Ferris davanti al padrone di casa Jake Nicholls e a Glenn Coldenhoff. Gara 2 è stata rocambolesca e all’ultimo giro ben quattro piloti avevano l’opportunità di aggiudicarsi l’intero Gp.  Alla fine l’ha spuntata Coldenhoff, ignaro di aver vinto nel momento in cui ha tagliato il traguardo. Sul podio assieme a lui Nicholls e Butron. La manche 2 è stata vinta da Charlier, seguito da Febvre e Butron. Un’altra brutta domenica per Alex Lupino, ottavo in gara uno e ritiratosi al settimo giro in Gara 2.